loading

“Deutsche Umwelthilfe (DUH), Monitor e Spiegel danno l’impressione di aver scoperto nuovi fatti in base ai quali Opel utilizzerebbe dispositivi illegali e finora sconosciuti. Si tratta di asserzioni false!

 

Come ribadito in passato, Opel non utilizza alcun software illegale. I nostri motori rispettano le norme di legge. Ricordiamo che questa è anche la posizione delle autorità. Abbiamo sempre collaborato in maniera trasparente con le autorità tedesche ed europee e continueremo a farlo. Già nel mese di ottobre 2015 Opel ha fornito al Kraftfahrt-Bundesamt (KBA) i dati relativi al software dei nostri motori, alla loro taratura e alla strategia relativa alle emissioni. Pubblicheremo ulteriori informazioni dopo aver discusso con le autorità.

 

Le recenti accuse basate sulle scoperte di un hacker, Felix Domke, sono semplificazioni esagerate e fuorvianti e interpretano in modo errato le complesse correlazioni presenti in un moderno sistema di controllo delle emissioni di un motore diesel. I sistemi di controllo delle emissioni sono altamente complessi e integrati e non possono essere suddivisi in parametri isolati.

 

Opel non ha ricevuto alcuna comunicazione relativa ai metodi e ai protocolli delle attività condotte da DUH, Monitor e Spiegel e ciò non consente alla nostra azienda di valutare questa parte delle loro asserzioni. In base alle nostre misurazioni e a quelle condotte da istituti indipendenti e sulla base degli esperimenti precedentemente pubblicati da DUH, dobbiamo ripetere che non riteniamo questi risultati obiettivi né dotati di fondamento scientifico.

 

Naturalmente abbiamo tratto molti insegnamenti dalle recente discussioni con le autorità e dal dibattito pubblico. Cerchiamo di porci come punto di riferimento con ogni nuovo motore che realizziamo. Miglioreremo ulteriormente l’efficienza del sistema SCR per il trattamento delle emissioni montato sui nostri motori diesel, ovunque ciò sia possibile e per quanto consentito dalle leggi della fisica. A giugno partirà tra l’altro un progetto volontario che interesserà le vetture già omologate.”