loading
  • Primo compleanno: più di 5,5 milioni di interazioni con i clienti dal lancio del 2015
  • Un equipaggiamento molto richiesto: una nuova Opel su due è dotata di OnStar
  • “Angelo custode”: il sistema reagisce automaticamente in caso di incidente e aiuta a trovare le auto rubate

Rüsselsheim.  A un anno dal lancio in Europa, Opel OnStar viene introdotto in altri 18 paesi.

 L’innovativo servizio di connettività e assistenza personale sarà disponibile anche in Bulgaria, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Gibilterra, Grecia, Ungheria, Islanda, Lettonia, Lituania, Malta, Norvegia, Romania, Slovacchia, Slovenia e Svezia. Opel offre questo servizio esclusivo (la disponibilità delle singole funzioni è soggetta al modello e alla versione) in 19 lingue. Continua anche la realizzazione del servizio di hotspot Wi-Fi, con Austria, Repubblica Ceca, Francia, Irlanda, Portogallo e Romania che si aggiungono ai paesi dove quest’offerta è già presente (Germania, Paesi Bassi, Spagna e Regno Unito). Dall’agosto del 2015 Opel OnStar ha registrato, con i clienti che hanno attivato il servizio, più di 5,5 milioni di interazioni attraverso il telefono, mediante l’app per smartphone, il sito web o il tasto blu di OnStar. Fino al mese di ottobre 2016 compreso, Opel OnStar ha ricevuto circa 880.000 chiamate dai clienti e ha inviato 830.000 email mensili contenenti la diagnostica del veicolo.

Su internet, i clienti sono entrati nel portale web dedicato a Opel OnStar più di 1.000.000 di volte e hanno lanciato la app più di 3,1 milioni di volte. Attualmente una nuova Opel su due consegnata ai clienti è dotata di OnStar.

“L’elevato numero di interazioni registrate dal lancio dimostra quanto i clienti apprezzino la tranquillità e la comodità che Opel OnStar permette di aggiungere all’esperienza di guida,” ha dichiarato Tina Müller, CMO di Opel. “Non vediamo l’ora di portare i vantaggi del nostro servizio di connettività e assistenza personale ai nuovi clienti di tanti paesi di tutta Europa.”

Opel OnStar è apprezzato dai media e dai clienti. Ai numerosi premi ricevuti in tutta Europa si sono aggiunti di recente il “Connectivity Award 2016” assegnato a Mokka da AutoBild Allrad in Germania e il premio spagnolo Ponle Freno per l’innovazione nel campo della sicurezza stradale.

Opel OnStar consente ai clienti di contattare un operatore competente, non una macchina. Eulalia Serrano[1], per esempio, è stata coinvolta in un incidente con un’altra vettura con conseguente scoppio degli air bag. I sensori della sua Zafira hanno avvisato automaticamente uno specialista OnStar il quale ha contattato i servizi di emergenza[2] e le ha tenuto compagnia attraverso l’altoparlante della vettura.

Opel OnStar si attiva automaticamente in caso di incidente con apertura degli air bag e aiuta a localizzare i veicoli rubati. Il servizio di connettività e assistenza personale può essere utilizzato anche per chiudere e sbloccare le portiere in remoto, per inviare indicazioni stradali direttamente al navigatore installato in fabbrica e per mandare email relative alla diagnostica del veicolo e conseguente stato di utilizzo. A seconda dei mercati, è disponibile anche a richiesta un hotspot Wi-Fi 4G/LTE[3].

Il servizio più utilizzato, lanciato circa 3,1 milioni di volte, è l’app per smartphone myOpel, che si può scaricare da Google Play Store o dall’Apple App Store. Le funzioni più utilizzate della app sono state il blocco/sblocco delle portiere in remoto, la localizzazione del veicolo online e la possibilità di far suonare il clacson e lampeggiare le luci. I clienti possono visualizzare anche dati importanti come la vita residua dell’olio motore o la pressione pneumatici, inviare le indicazioni stradali al navigatore della vettura (se installato) e gestire l’hotspot Wi-Fi3, al quale è possibile collegare fino a sette dispositivi.

 Grazie a OnStar e all’app myOpel, è possibile programmare comodamente dal proprio smartphone il navigatore integrato nella vettura. Basta inserire la destinazione sul telefono o selezionarla dalla rubrica per poi inviarla alla vettura premendo un tasto. E’ inoltre possibile aggiungere utili commenti (o addirittura una foto) alla funzione di Localizzazione del Veicolo, per ritrovare la propria vettura con maggiore facilità. Per prevenire le multe relative al parcheggio orario, gli utenti di myOpel possono impostare un timer che ricordi loro quando l’orario di parcheggio sta scadendo. Opel OnStar può anche essere di aiuto al proprietario della vettura e alla polizia in caso di furto di un veicolo dotato di questo sistema. L’Assistenza per furto veicolo permette a Opel OnStar di collaborare con la polizia per recuperare la vettura rapidamente e in sicurezza per restituirla al legittimo proprietario. Il Blocco dell’accensione consente a Opel OnStar di inviare un segnale al veicolo da remoto che impedisce al motore di avviarsi una volta denunciato il furto presso le autorità competenti.

Opel OnStar viene offerto su tutte le vetture Opel, a richiesta o, in alcuni allestimenti, nell’ambito della dotazione di serie. Il servizio può essere utilizzato a titolo gratuito per i primi 12 mesi, successivamente sarà soggetto a un abbonamento annuale (€ 99,50 in Italia). In base alla disponibilità, l’hotspot Wi-Fi3 può essere provato gratuitamente per tre mesi e/o per un volume dati pari a 3 GB quale delle due condizioni si verifichi per prima.

[1] E’ possibile impostare i sottotitoli in lingua inglese

[2] Il servizio di assistenza stradale è gratuito o a carico del cliente a seconda che il veicolo rientri o meno nel periodo di assistenza stradale Opel