loading
  • Maggiore sicurezza: il nuovo SUV compatto con il Sistema di rivelamento stanchezza guidatore per la prevenzione dei colpi di sonno
  • Gamma di prima classe: a bordo sistemi modernissimi di assistenza alla guida
  • Anteprima allo IAA: Ordinabile fin da subito, presso le concessionarie dopo il Salone di Francoforte

Rüsselsheim.  Il nuovo Opel Grandland X sarà presentato in anteprima mondiale al 67° Salone Internazionale dell’Automobile (IAA) di Francoforte (dal 14 al 24 settembre) e poco dopo sarà disponibile presso le concessionarie. Grandland X monta una gamma di prima classe di sistemi di assistenza alla guida: l’Allerta incidente con Frenata automatica di emergenza e Rilevamento pedoni, l’Assistente automatico al parcheggio e la Telecamera con visione a 360°– tutti di serie nell’allestimento INNOVATION – sono solo alcuni esempi. Sistemi come il Cruise Control attivo con funzione di stop, che mantiene la velocità impostata e la distanza rispetto al veicolo che precede, frenando o accelerando Grandland X secondo necessità, aumentano ulteriormente la sicurezza. Inoltre la vettura è dotata di un altro sistema di assistenza molto importante, chiamato Sistema di rilevamento stanchezza guidatore, per la prevenzione dei colpi di sonno.

Uno studio condotto in Germania ha dimostrato che i colpi di sonno sono responsabili di un incidente mortale su quattro (secondo ADAC[1]). I sistemi impostati per riconoscere i primi segni dell’affaticamento, che consigliano a chi guida di fare una pausa, si trovano comunemente su vetture di classe premium. Opel porta rende ora questi sistemi, di grande beneficio per la sicurezza, accessibili a un pubblico più ampio con il nuovo Grandland X, lo Sports utility vehicle disponibile a partire da €26.000 (prezzo chiavi in mano, IPT esclusa).

Il Sistema di rilevamento stanchezza guidatore, per la prevenzione dei colpi di sonno su Grandland X attiva un allarme se la traiettoria del veicolo indica che chi guida è affaticato o disattento, con un messaggio nello schermo del Driver Information Cluster e un segnale acustico. Dopo tre avvisi di primo livello, il sistema emette un allarme di secondo livello con un messaggio diverso nel DIC e un allarme sonoro più intenso. Il sistema viene resettato guidando a velocità inferiori a 65 km/h per 15 minuti consecutivi.

“Il colpo di sonno è un pericolo per tutti gli utenti della strada, non solo per chi guida”, ha dichiarato Peter Küspert, Managing Director Sales e Aftersales. “Il Sistema per la prevenzione dei colpi di sonno su Opel Grandland X è in grado di rilevare i tipici segni della stanchezza e ricorda a chi guida di fare pause a cadenza regolare durante i viaggi più lunghi, prima che accada il peggio”.

Oltre al Sistema di rilevamento stanchezza guidatore, per la prevenzione dei colpi di sonno, Opel Grandland X offre anche altri sistemi di sicurezza e assistenza di prima classe. Il nuovo modello Opel, che va a competere in un mercato molto combattuto come quello dei SUV, assicura anche un’ottima visibilità notturna senza accecare gli altri guidatori. I fari anteriori AFL LED a richiesta producono una luce bianca molto ampia che trasforma la notte in giorno e si adatta automaticamente alla situazione di guida. I fari AFL LED hanno sette funzioni o fasci luminosi, come Luce urbana, Luce extraurbana e Luce autostradale.

La serenità è assicurata per chi guida Grandland X, grazie a Opel OnStar. Oltre a offrire servizi come l’Assistenza per furto veicolo o l’hotspot Wi-Fi[2] per una connettività eccellente, questo servizio di connettività o assistenza personale è in grado di aiutare a trovare un parcheggio[3] o a prenotare una camera d’albergo[4]. In caso di incidente, questo “angelo custode” risponde automaticamente, mettendo i passeggeri in collegamento con un operatore in carne e ossa e non con una macchina.

[1]Volantino ADAC “Müdigkeit im Straßenverkehr”, pag. 6

[2] I servizi OnStar devono essere attivati e richiedono la creazione di un account presso OnStar Europe Ltd. I servizi dell’hotspot Wi-Fi richiedono l’attivazione di un account presso l’operatore di rete. I servizi sono soggetti a costi dopo il periodo di prova. Tutti i servizi sono soggetti alla copertura e alla disponibilità di reti mobili. Verifica su http://www.opel.it/onstar eventuali limitazioni e costi.

[3] Attraverso Parkopedia.

[4] Attraverso Booking.com. E’ necessario avere un indirizzo email e una carta di credito.