loading
  • Anteprima mondiale n. 1: Opel Ampera-e con più di 500 chilometri di autonomia in modalità elettrica
  • Anteprima mondiale n. 2: la piccola KARL ROCKS in veste da grande SUV
  • Amatissimi: nuovi Zafira e MOKKA X con IntelliLink e OnStar

Rüsselsheim/Parigi.  Karl-Thomas Neumann, CEO di Opel, ha presentato oggi la rivoluzionaria Opel Ampera-e al Salone dell'Auto di Parigi. La stella della manifestazione garantisce un'autonomia di percorrenza di oltre 500 chilometri (autonomia in modalità elettrica, misurata in base al Nuovo Ciclo di Guida Europeo - NEDC: > 500, dato preliminare), ovvero 100 chilometri in più rispetto alla concorrente più prossima nello stesso segmento attualmente sul mercato. Lo stand Opel è verde come la giungla urbana ed è pertanto in linea con il tema principale, la mobilità sostenibile.

Durante il discorso alla conferenza stampa Opel, Neumann ha detto: “Ecco la nuovissima Opel Ampera-e! ‘Das Elektroauto!’ Il veicolo elettrico per tutti! La nuova Ampera-e ridefinisce la mobilità elettrica superando l'ostacolo principale: l'autonomia. In base ad alcuni test preliminari nel ciclo NEDC, la vettura è in grado di percorrere più di 500 chilometri con una sola carica. E quando i clienti devono ricaricare, possono ‘fare rifornimento’ di quasi 150 chilometri di autonomia in soli 30 minuti a una stazione di ricarica pubblica[1]. Lanceremo l'auto in Europa nella prima metà del prossimo anno.”

Durante la conferenza stampa, Neumann ha anche rivelato che, a dimostrazione di questo livello di autonomia, lo scorso fine settimana una Ampera-e ha percorso la distanza da Londra a Parigi – 417 chilometri di strada – con una sola carica della batteria. E le batterie non erano ancora vuote quando è arrivata al traguardo del “Mondial de l’Automobile“. Secondo il computer di bordo la vettura aveva ancora 80 chilometri di autonomia a dimostrazione ulteriore che Ampera-e è in grado di raggiungere un'autonomia di circa 500 chilometri nelle normali condizioni del traffico di tutti i giorni.

In aggiunta ai dati forniti dal viaggio reale da Londra a Parigi e dai test di guida NEDC, Opel ha anche sottoposto l'Ampera-e al profilo definito dal rigido ciclo di guida WLTP (Worldwide Harmonized Light-Duty Vehicles Test Procedure) (procedura breve). E la vettura ha ottenuto risultati eccellenti anche in questo caso: in base al test, i tecnici stimano che l'autonomia nel ciclo misto sia superiore ai 380 chilometri. Naturalmente, nell'uso quotidiano l'autonomia varia e dipende dallo stile di guida personale e da fattori esterni.

Oltre a essere dotata di un sistema di propulsione superiore, Ampera-e si distingue anche per l'intelligenza delle soluzioni adottate: l'efficiente disposizione della batteria sotto il pianale del veicolo permette di avere un abitacolo spazioso con 5 comodi posti e un volume di carico paragonabile a quello di una compatta 5 porte.

Pamela Fletcher, Executive Chief Engineer, ha spiegato a Parigi: “Il design e la posizione della batteria consentono di avere un abitacolo davvero spazioso, ma essa fa anche parte della struttura del veicolo, contribuisce alla sua rigidezza torsionale, abbassa il baricentro, protegge dagli urti e riduce il peso della vettura.”

Gli altri protagonisti di Rüsselsheim presenti al Salone dell'Auto di Parigi sono i nuovi Opel Zafira, Opel MOKKA X e Opel KARL ROCKS.

Lounge da viaggio dotata della massima connettività: Opel Zafira rivisitata

La lounge da viaggio non conta soltanto sulle comprovate e autentiche qualità del suo predecessore, come ad esempio il sistema di sedute Flex7®, i sedili anteriori ergonomici certificati dagli esperti posturali di AGR, il portabiciclette FlexFix® e il telaio adattivo FlexRide. La nuova Zafira vanta infatti anche un nuovo e audace design della carrozzeria e interni rivisitati che creano un ambiente particolarmente spazioso dotato di eccellente connettività. Per la prima volta in questa classe di veicoli, Opel offre a richiesta l'ultima generazione di fari AFL (Adaptive Forward Lighting) con tecnologia LED.

All'avventura con il 'fattore X': The Opel MOKKA X

Questo SUV compatto è più largo e vanta un aspetto più solido e virile del suo apprezzato predecessore: ha tutte le carte in regola per diventare il preferito in assoluto presso i clienti. Il robusto SUV dal look sportivo colpisce l'attenzione grazie al nuovo frontale ridisegnato, mentre gli interni sorprendono per la loro funzionalità e la disposizione sobria e razionale del quadro strumenti. L'impressione è di estrema semplicità e purezza, oltre che di una maggiore precisione nell'esecuzione. Chi acquisterà MOKKA X potrà scegliere tra diverse avanzatissime versioni della nuova generazione del sistema di infotainment IntelliLink; è inoltre disponibile un eccellente livello di connettività grazie al sistema OnStar (incluso nella dotazione di serie a partire dall'allestimento Edition). Un altro punto di forza di MOKKA X è il suo eccezionale sistema a richiesta di trazione integrale adattiva con frizione elettronica multidisco.

Pronta ad affrontare la giungla urbana: Opel KARL ROCKS

Il nuovo scavezzacollo di Opel presenta molti tratti di un vero SUV e condivide molte delle virtù tipiche di questa classe di veicoli, come ad esempio la seduta rialzata che consente migliore visibilità, una maggiore facilità di accesso all'abitacolo e una strabiliante offerta in termini di connettività. La carrozzeria vigorosa si distingue per le barre portatutto silver, i robusti paraurti anteriore e posteriore con protezioni sottoscocca integrate, le modanature anteriori e posteriori dei passaruota di colore nero e gli originali cerchi in lega bi-color da 15".

 

 

 

[1] Dati secondo il ciclo di guida NEDC a una stazione di ricarica rapida da 50 kWh CC